zanzibar

L’Africa è ormai diventata una meta rinomata per una vacanza low cost, grazie alla sua indiscussa bellezza, le meraviglie naturali ed il mare cristallino. Molte sono le isole conosciute, ma ancor di più quelle di cui si ignorano i paesaggi da sogno e le enormi possibilità per vivere un’esperienza favolosa.
Il continente è popolare per i tour nella savana, che affascina gli amanti dell’avventura e per le vacanze all’insegna del lusso low cost e del relax che solo Egitto e Marocco possono offrire.
Questa guida, però, vi farà scoprire quanto valga la pena addentrarsi più in profondità per esplorare le isole che ancora non sono diventate mete del turismo di massa.

Le isole dell’Africa, natura e mare per un bagno di benessere

Il Madagascar è già rinomato per le sue spiagge dalla sabbia bianca e fine e le acque cristalline, paragonabili, forse, solo ai Caraibi. Esistono però, altre isole minori che meritano di essere visitate.
Sao Tomè, ad esempio, è un territorio insulare dito proprio sull’Equatore, particolare, poiché conserva ancora le radici dei colonizzatori portoghesi. Pochi abitanti, natura incontaminata e un’ampia serie di sport acquatici da praticare.
L’isola, inoltre, è una vera perla dell’Africa centrale, così come l’ottima cioccolata ed il caffè prodotti e ritenuti, dai più, come i più buoni del mondo.

Isola di Mohéli, dove la solitudine regna sovrana

L’isola, detta anche Mwali, è considerata la più piccola tra le isole delle Comore ed è perfetta sia per gli amanti dell’avventura, ma soprattutto, per chi cerca un senso di tranquillità estrema 3 di appagatezza in mezzo alla natura. Pochissimi abitanti ed ancor meno servizi hanno reso la zona quasi disabitata, consentendo alla flora ed alla fauna di crescere rigogliosa e di esplodere in tutta la sua meraviglia.

Noisy Be, dalla lunga tradizione culinaria

Famosa per la sua ottima cucina di pesce, Noisy Be è diventata una meta turistica per eccellenza, attirando tutto l’anno viaggiatori da ogni parte del mondo. Non mancano anche qui, lunghe distese di sabbia bianche ed un mare trasparente, che ospitano, fino a tarda sera, chioschi e ristoranti che offrono numerose prelibatezze, tutte da provare.

Le Mauritius, l’isola dalle mille culture

Nata dalla commistione di lingue, tradizioni e popolazioni, le Mauritius sono protagoniste di molti itinerari di viaggio. Adatte a qualunque tipo di turismo, sono ormai ricche di servizi, intrattenimento e movida notturna. Pare che addirittura, fosse questo l’habitat in cui vivesse l’ormai estinto dodo, un uccello rarissimo.

Zanzibar, l’isola più grande dell’arcipelago suo omonimo

In africano chiamata anche Unguja, ma conosciuta più semplicemente come Zanzibar, questa si trova nelle vicinanze della Tanzania. Anche qui, un insieme di culture hanno reso questo territorio multietnico e allegro. Ogni angolo è da scoprire, ed ogni paesaggio si modifica di zona in zona. Spiagge meravigliose e dai granelli così sottili da rendere ogni passo su di essa morbido e vellutato, ed un mare degno della più bella cartolina. La città principale è il centro commerciale in cui il turismo si fa più intenso, grazie alla presenza di numerosi locali, piazze, negozi tipici, botteghe e boutique.

Comments

comments