nature-2484584_1280

Le Canarie in barca a vela: El Hierro

El Hierro è un’isola unica e a sé stante. Come buona parte dell’Arcipelago, non è previsto nessun tipo di movida e il turismo di massa qua ancora non è arrivato. Perfetta per essere raggiunta in barca a vela.

La capitale Valverde

L’unica capitale che non sta sul mare, è proprio Valverde che è situata su una montagna con conseguente tempo nuvoloso e per niente caldo. Questo ha portato molti abitanti a trasferirsi altrove, dove il clima è più caldo e soleggiato, e ad andare nella capitale solo per il lavoro.

Superata la capitale, recatevi al Mirador de la Peña per poi fermarvi a mangiare nel suggestivo ristorante incavato nella pietra con vista diretta al mare: mirabile esempio di architettura moderna che si ingloba nella natura senza stravolgerla.

La foresta delle streghe

Meglio nota come la foresta di Llanìa, è stata soprannominata foresta delle streghe grazie alla foschia che aleggia sempre in questo luogo, ricordando quella tipica del sovrannaturale nell’immaginario collettivo.

In realtà è un posto bellissimo e molto suggestivo, con percorso di trekking incluso che culminano in un belvedere che vi mostrerà tutta la forza della natura circostante.

Avvicinandovi al centro dell’isola, noterete l’aumento di coltivazioni di ananas e banane: il primo è tipico dell’isola, le seconde sono tipiche di quasi tutto l’arcipelago.

L’Hotel più piccolo del mondo

Le streghe della foresta hanno fatto un piccolo incantesimo: hanno incastonato letteralmente una struttura alberghiera nella parete rocciosa direttamente a strapiombo sul mare. Per ovvi motivi di spazio e rispetto dell’ambiente, le dimensioni sono molto ridotte ma un soggiorno in questo albergo non lo dimenticherete tanto facilmente.

Ecomuseo di Guinea

In questa struttura potrete trovare un percorso attraverso grotte vulcaniche ed edifici antichi, oltreché un lagartario in cui si recuperano le enormi lucertole tipiche dell’arcipelago. In questo piccolo centro, potrete ammirare decine di esemplari di lagarti di svariate dimensioni (assicuriamo che le lucertole in questione sono davvero grandi!)

Piccola curiosità: il negozio di ceramiche. Lungo la strada troverete questo caratteristico negozio, molto carino ma con una particolarità: gli orari non sono fissi ma vanno in base agli impegni del proprietario. Quindi se passate di lì incrociate le dita sperando di aver a favore le congiunzioni astrali necessarie.

El Hierro non è un’isola per tutti, ma è perfetta per coloro che amano la natura, i bei paesaggi e i posti non affollati di turisti. Cercate un mercado municipal per avere cibo di stagione e del luogo sulla vostra tavola in barca a vela.

Merita una menzione l’ananas, e una anche il formaggio locale; chiedete sempre ai mercanti quale sia la migliore opzione per ciò che comprate e fidatevi perché i canari sono persone molto socievoli e amichevoli, e faranno di tutto per aiutarvi.

Nel godervi i tramonti dalla vostra barca, non scordate di immortalare questi momenti con ina foto e di condividerli sui social in modo da poter far sentire vicine anche persone che fisicamente non lo sono. E anche per far scattare un po’ di sana invidia in chi rimane altrove: quando ci vuole ci vuole!

Comments

comments