Cena Gourmet in barca a vela

Ciao Viaggiatori  Oggi vi darò qualche consiglio utile per organizzare la cambusa di una barca a vela in vista di un viaggio in alto mare. Spesso molti pensano che partire in barca significhi dover ‘magiare male’, o non tenere alla propria alimentazione. In realtà non è proprio così. Basta qualche accorgimento e un pò di organizzazione pre partenza, per preparare al meglio la cambusa, ovvero la stiva dove si tengono i viveri. Si sa che durante le vacanze estive ci si lascia un pò andare con il cibo e non si sta particolarmente attenti al proprio regime alimentare. Questa è la ragione per la quale si torna spesso dalle vacanze con quei 2-3 chiletti in più difficili da mandare via. Se prima della partenza riuscirete ad organizzarvi su cosa mangiare e dove fare rifornimento, potrete stare certi che non avrete questo problema al ritorno dalle vostre ferie estive. Nei prossimi paragrafi vi illustrerò cosa mettere nella cambusa per un viaggio in barca a vela, vi darò qualche utile consiglio e condividerò con voi una vecchia ricetta da barca tramandatami da mio padre, un esperto navigatore e un’amante della barca a vela.  Cosa mettere nella cambusa per un viaggio in barca a vela Tutto ciò che so su come organizzare la cambusa di una barca l’ho imparato dal mio abile skipper Matteo durante un viaggio con yachtmaster,it, alle Isole Canarie.  La prima cosa da sapere per organizzare la cambusa di unaLeggi altro →

Cena Gourmet in barca a vela

Chi ha detto che in una vacanza in barca a vela si deve mangiare solo cibo in scatola? Vi è mai captato di fare un viaggio in alto mare e dover occuparvi della sistemazione della cambusa? A me è successo e per anni le uniche provviste di cui rifornivo la mia dispensa in barca erano, sughi pronti, pomodori in scatola, pasta, tonno in scatola, mais in scatola e biscotti sechi. Questi erano gli ingredienti fissi del mio menù durante in viaggi i barca. Nel 2011 feci una crociera con una barca a noleggio diyachtmaster.it e conobbi Matteo, uno skipper dinamico, avventuriero e davvero simpatico. Matteo cucinò per 4 giorni per tutti noi passeggeri e ci insegnò come preparare, anche in barca una vera e propria cena Gourmet. Da quel viaggio ho imparato che si può mangiare davvero bene anche in alto mare, ho segnato tutte le ricette di Matteo su un quaderno che porto sempre con me ad ogni partenza. L’anno scorso per il compleanno del mio ragazzo ad agosto, ho organizzato una bella circumnavigazione delle Isole Canarie con una barca a noleggio di yachtmaster.it, e grazie alle ricette che imparai in quel viaggio nel 2011, gli ho preparato una cenetta romantica a lume di candela a largo di Panarea. L’atmosfera e l’armonia che c’era tra di noi era a don poco perfetta. Inutile dire che quella notte non la scorderemo mai. Nei prossimi paragrafi vi mostrerò com’è semplice eLeggi altro →

Paccheri con pesce spada, melanzane pomodorini e menta (alla siciliana) (difficoltà bassa)   INGREDIENTI x 4 persone Paccheri di gragnano 1/2 kg Pesce spada, 250 gr Melanzane (scegliere le tonde e senza semi) 600 gr Pomodorini, datterini o pachino, 200 gr Menta fresca, una manciata di foglie Aglio, 1 spicchio Peperoncino fresco q.b. Prezzemolo tritato, q.b. Olio extravergine di oliva, q.b. Olio semi  ½ lt per friggere le melanzane Sale, q.b.   PREPARAZIONE Melanzane: Lavare, eliminate le estremità, tagliatele per il lungo a fette di circa un cm di spessore e poi riducetele a cubetti. Metterle in uno scolapasta , coperte da sale frosso e con un peso sopra (un piatto con un piccolo peso sopra). Lasciatele  spurgare per circa un’ora. Pesce spada: Eliminate la pelle, fare striscie larghe circa un cm… dividetele a cubetti. Riprendete le melanzane …sciacquatele bene sotto l’acqua ed eliminare tutto il sale…asciugatele Friggere i cubetti di melanzane a 180 gradi in olio di semi fintanto che non sono dorate. Mettetele ad asciugare e a perdere l’olio in eccesso su della carta da cucina. Mettere sul fuoco la pentola dell’acqua per la pasta…. mettete poco sale….. In una padella, mettete abbondante olio di oliva, uno spicchi d’aglio, il prezzemolo tritato e peperoncino. Fate soffriggere per 2 minuti, poi eliminate aglio e peperoncino…… aggiungete i pomodorini lavati e tagliati in quattro e fate cuocere per altri 2 minuti…. aggiungere i cubetti di pesce spada ed i cubetti di melanzane e farLeggi altro →

Penne risottate tonno e pomodorini (difficoltà bassa) Ingredienti: 400 g mezze penne 10/15 pomodorini (pachino o ciliegini) aglio Tonno in scatola Olio d’oliva Sale, pepe e per chi vuole…peperoncino Il termine “risottata” di questa ricetta si riferisce al fatto che la cottura della pasta e del sugo avviene in una sola padella esattamente come se si trattase di cucinare il riso. Il vantaggio è che non si sporcano 2 padelle (quella della pasta e quella per il sugo)   Tagliare i pomodorini a metà Mettere sul fuoco una padella antiaderente dai bordi abbastanza alti con un filo di olio ….far rosolare uno spicchio d’aglio con del peperoncino….togliere l’aglio  ed aggiungere i pomodorini ….. mettere il coperchio e far cuocere per 8 minuti….. dopo 8 minuti, aggiungere il tonno, avendo l’accortezza di scolarlo dal suo olio e far cuocere per altri 2 minuti. A questo punto, nella stessa padella aggiungere circa 1/2 litro di acqua … portare a bollore ed aggiungere la pasta…. l’acqua deve coprire la pasta   …..salare…..Far cuocere con il coperchio  esattamente il tempo di cottura indicato sulla confezione della pasta, girando ogni tanto…. P.S. se l’acqua evapora troppo velocemente , aggiungerne un bicchiere al fine di ottenere a fine cottura un sughetto denso e gustoso.Leggi altro →

Vellutata di ceci e gamberi (difficoltà bassa) Ingredienti: ceci precotti sedano carota cipolla gambi di prezzemolo 2 spicchi di aglio rosmarino gamberi vino bianco olio di oliva sale e pepe  Preparazione: Aprite 2 confezioni di Ceci precotti (i migliori sono quelli nella barattolo di vetro), sciacquarli e metterli a cuocere in una casseruola dai bordi alti assieme ad uno spicchio di aglio ed un pò di rosmarino. Pulire i gamberi, privarli del filo nero, e marinarli con vino bianco, sale e pepe e olio di oliva. Con gli scarti dei gamberi, teste e carapaci, fare un fumetto ….. Fare il fumetto è semplice:…  in una pentola scaldare un filo di olio,  aggiungere uno spicchio di aglio , mezza carota, una costa di sedano, mezza cipolla, e…. far rosolare…. poi aggiungere testa e carapace dei gamberi,  tostare qualche minuto , sfumare con poco vino bianco. Una volta evaporato il vino, coprire con acqua e lasciare a fuoco basso fintanto che il volume del liquido non si riduce della metà… fare raffreddare….filtrare il fumetto. A questo punto, frullare 1/2 dei ceci….aggiungendo il fumetto, aggiungere l’altro mezzo di ceci interi….regolare di sale e pepe. In una padella antiaderente, scottare i gamberi. Servire la vellutata aggiungendo in ognuna qualche gambero e un filo di olio.Leggi altro →