Cervia

h

Se siete alla ricerca di un luogo perfetto dove trascorrere il weekend, all’insegna del mare e del divertimento in compagnia di tutta la famiglia, Cervia potrebbe essere la meta ideale.

Oltre a godere dei ben 9 chilometri di spiagge, magari navigando in barca a vela tra  le acque che hanno ricevuto la bandiera blu della Foundation for Enviromental Education, la città romagnola situata nel comune di Ravenna, ospiterà anche quest’anno il festival degli aquiloni.

Un evento per grandi e piccini che si svolgerà dal 20 Aprile al 1 maggio, giunto alla sua 39° esima edizione.

Sono attesi oltre 200 artisti per il festival che quest’anno è dedicato a Ray Bethell, scomparso lo scorso dicembre e considerato una leggenda del Multiple Kyte Flying, l’arte di far “danzare” gli aquiloni nel cielo. L’ospite d’onore sarà invece Connor Doran, uno studente americano che è affetto da epilessia e che proprio grazie al suo “lavoro” di pilotare aquiloni acrobatici è riuscito a vincere le ansie legate alla malattia.

Tanti saranno gli eventi che si snoderanno nei giorni del festival. Dall’esibizione di aquiloni acrobatici, combattenti e da trazione ai laboratori didattici per i bambini, fiere dedicare al vento come l’installazione dei Giardini del Vento. Imperdibili gli appuntamenti notturni con il volo degli aquiloni, tra le notti dal 20 al 27, sul mare a ritmo di luci e musica.

Sarà allestito anche il Paese degli Aquiloni, area di ristoro dove vi sarà modo di degustare ottima birra artigianale, dolci, panini, prima di riprendere ad immergersi nell’atmosfera colorata del festival, che vedrà anche la presenza degli artisti del circo Paniko.

Il tutto nella bellissima cornice della città di Cervia, che tra storia e mito venne fondata dai coloni greci. Il nome sembra legato ad una leggenda che racconta di come, un giorno, il vescovo di Lodi passeggiando nei boschi si imbattè in un cervo. L’animale riconoscendolo come un funzionario di Dio gli si inginocchiò. Lo stemma della città infatti raffigura proprio un cervo che si inginocchia.

Gli eventi si svolgeranno tra la spiaggia di Pinarella, che dal 1999 è stata insignita della Bandiera Blu e che se sceglierete di costeggiare in barca vi potrà portare sino alla nota Milano Marittima, ed i magazzini del sale di Cervia. Il borgo marittimo romagnolo è infatti conosciuto come “La città del sale”, poiché questo ingrediente è stato fonte di ricchezza per gli abitanti del luogo che da anni si dedicano alla  sua lavorazione, come si può vedere nelle Saline di Cervia. Esso viene anche utilizzato, per le sue proprietà dolci e benefiche, come cura termale nelle strutture del luogo.

Altro luogo che farà parte dell’itinerario del festival è il Parco Poesia Giovanni Pascoli. Situato a Villa Torlonia, luogo in cui il poeta trascorse la sua infanzia, offrirà uno spazio multimediale per conoscere la poetica pascoliana. Ricordiamo che tra i tanti componimenti, uno dei più celebri si intitola proprio “L’aquilone”.

Un festival per tutti: mostre, esibizioni,  mercatini ,spazi gastronomici, musica dal vivo e momenti dedicati al volo e all’insegnamento ai più piccoli. Con il bellissimo sfondo del mare adriatico della zona romagnola.

Comments

comments