Prima di iniziare a parlare di skipper e charter nautico, ci corre l’obbligo di una citazione del grande Moitassier

“Prima ancora di volgere lo sguardo all’orizzonte il mio occhio corre sul ponte e sull’attrezzatura. Tutto è a posto. È magnifica, sono proprio innamorato di questa barca. Sono tre giorni e tre notti che bolina con la grazia di un delfino, dammi vento e io ti darò miglia’’, scriveva il grande navigatore” Bernard Moitassier.

Moitassier era un grande navigatore, che conosceva perfettamente la sua barca, le zone di navigazione, i venti. Sapeva dove “ridossarsi” in caso di tempesta e se ciò non fosse stato possibile …. sapeva affrontarla!

La prima scelta alla quale andrete incontro affittando una barca in uso esclusivo e quella…. con skipper o senza skipper?

Senza skipper significherà che sarete Voi stessi a condure la barca o, in alternativa, qualcuno dei compagni di viaggio con patente nautica in corso di validità.

Con skipper significa che un professionista del mare vi accompagnerà nel viaggio, e si occuperà di farvi vivere in sicurezza l’agognato periodo di ferie.

Dal punto di vista di yachtmaster.it booking&charter, affidarsi ad uno skipper professionista ha molteplici vantaggi, infatti:

  • non dovrete preoccuparVi della conduzione della imbarcazione, della sua sicurezza e degli ormeggi
  • vi farà da “cicerone” alla scoperta di calette incontaminate
  • vi farà conoscere sia i luoghi, sia “l’umanità” che li pervade…. potrà chiedere al pescatore di vendervi del pesce freschissimo….far uscire dal cappello un introvabile ormeggio in pieno agosto
  • vi consiglierà sicuramente un economico ristorantino sulla spiaggia o una festa in spiaggia con falò
  • sicuramente riuscirà a stupirvi, improvvisando una ricetta a base di pesce

Nel corso degli anni abbiamo conosciuto personalmente tante società di charter, tante barche e sopratutto tanti skipper…oggi vi vogliamo parlare di Paolo e Silvano

Sono skipper istruttori con esperienza trentennale e percorrenze di navigazione a vela in Mediterraneo e Oceano Atlantico superiori alle 60.000 miglia di navigazione
Sono disponibili per navigazioni impegnative o all’insegna del relax con bagni in angoli dell’Arcipelago Toscano accessibili solo dal mare.


Paolo ha navigato in Egeo, Ionio, alto e basso Tirreno, Baleari, Spagna Atlantica, Madeira, Canarie, Caraibi, Azzorre e ha attraversato due volte l’Oceano Atlantico.


Silvano conosce molto bene l’alto e basso Tirreno e ha partecipato con Paolo alla tappa in Oceano Atlantico da Cadice a Madeira fino a Las Palmas.

Li puoi trovare su una barca da charter molto interessante del cantiere Svedese Hallberg-Rassy

Comments

comments

Lascia un commento