polignano a mare

Penso che un sogno così non ritorni mai più
mi dipingevo le mani e la faccia di blu
poi d’improvviso venivo dal vento rapito
e incominciavo a volare nel cielo infinito
Volare oh, oh
cantare oh, oh
nel blu dipinto di blu
felice di stare lassù […]
Volare-Domenico Modugno

Era così che cantava Domenico Modugno, lui, che voleva volare nel cielo infinito della sua meravigliosa Polignano a Mare, ed è così che ci si sente qualunque turista non appena raggiunto questo paese di mare partendo dal porto di Bari. Emozionati, rapiti da tutto ciò che circonda e avvolge il turista, lasciando una dolce sensazione di una carezza dalla onde del mare degli infiniti specchi d’acqua incorniciati da alte rocce che rendono suggestivo e meraviglioso il paesaggio.

Da Domenico Modugno ai panorami suggestivi

La statua del poliedrico Modugno, personalità di spicco del paese, ad aprire le porte a Polignano a Mare, un omaggio dei cittadini a chi, con la sua musica ed in particolar modo con “Volare”, ha raggiunto l’apice e che ora si erge di fronte al paese, con alle spalle, il mare in tutta la sua grandezza.


Passeggiando sul ponte Lama Monachile, posto sul vecchio ponte della Via Traiana, è possibile osservare da vicino il più suggestivo dei paesaggi del paese, che ha fatto da sfondo per alcune fiction televisive.

Basti pensare che il tanto amato dalle donne “Beautiful”, ha scelto proprio questo come luogo romantico per celebrare le nozze di Hope, la figlia della celeberrima Brooke Logan, e Liam, il figlio di Bill Spencer, il ricco della situazione, ed anche un po’ latin lover. Potrebbe essere il posto ideale per una dichiarazione d’amore, avendo come sottofondo solo il rumore delle onde frastagliate sulle rocce e il lontano vociare della gente che popola la piazza ed il corso, ricchi di negozi e ristoranti.

La movida di Polignano a Mare per giovani e famiglie


Polignano è il fulcro della vita notturna, soprattutto per i giovani, ma è comunque un posto ideale per le famiglie e per chi ha bisogno di respirare un po’ di aria pulita a pieni polmoni, allontanandosi dalla frenesia della città.


In particolar modo, proprio il ponte della via Traiana, di sera, diventa un luogo privilegiato per lunghe passeggiate, grazie alle migliaia di piccole lucine che si accendono subito dopo il tramonto, illuminando tutto l’ambiente circostante e creando una coreografia naturale tra le luci delle case e il riflesso del mare.


Proseguendo più avanti, nel centro storico, ci si avvia verso stradine piccole e strette che conducono alle logge che offrono angoli di panorama sul mare, e che, affacciandosi sul litorale, permettono di vedere le grotte naturali prodotte dall’erosione dell’acqua e dei fenomeni naturali.
La particolarità di Polignano è che è percorribile totalmente in bicicletta, grazie alle guide che, con la loro conoscenza, mostrano tutti gli angoli più suggestivi e, scegliendo un tour guidato, appunto, è possibile anche usufruire del servizio traghetto, con il quale si possono vedere da vicino tutte le bellezze naturali e le insenature nella roccia.


Polignano è un posto sicuramente importante per chi è pugliese ed ama le proprie radici, ma anche per chi non è del posto e vuole immergersi nella cultura del sud, nell’amore per il mare, e sentirsi vicino alla Puglia, almeno col cuore.
La prima cosa che ho notato in effetti a Polignano è stata la grande cura con cui si erano abbellite le strade da fiori, il verde così costante nei vari angoli, e l’assoluta pulizie di strade e locali. Eppure, essendo un posto turistico, con quella grande entità di turisti che ogni giorno l’affollano, è davvero difficile riuscire a mantenere il paese in uno stato così decoroso. E’ encomiabile l’impegno a partire dai cittadini e dal rispetto che i turisti hanno durante la loro permanenza.


Questo è sicuramente uno dei più bei panorami che si possano osservare in Puglia, in un paese racchiuso nella tradizione medioevale che fa da sfondo grazie alle cinte murarie che chiudono quasi il paese in una conca tutta sua.
Un’altra particolarità molto curiosa sono le scritte che negli ultimi anni sono apparse su gradinate, portoni e muri in pietra, citazioni di poeti importanti, pezzi di brani musicali, tutto per stimolare l’interesse del visitatore, e perchè no, offrirgli qualche perla saggia per ampliare il proprio bagaglio culturale.

Comments

comments