Sentiero Liguria

È stato inaugurato ieri 17 aprile il percorso che collega il Sentiero Liguria a Celle Ligure.  Si tratta di un cammino che comprende nel suo itinerario una totale immersione tra gli uliveti e i vigneti, tra il giallo delle ginestre e il blu del mare.  675 chilometri da Luni a Ventimiglia percorribili in 30 tappe, alcune facili ed altre adatte ai trekker più esperti.

Un sentiero unico per andare alla scoperta di una regione unica, dalle mille bellezze che si snodano tra le colline, i paesaggi di montagna, i piccoli borghi, ed ovviamente il mare con il suono delle sue onde.

È stato possibile realizzare questo percorso grazie ai sentieri già esistenti mettendoli semplicemente su mappa. È stata un’ idea che ha preso forma grazie anche all’accessibilità delle località costiere, dove si può giungere anche in barca.

I tratti disponibili sono diversi in base alla zona che si sceglie di visitare e sono inclusi all’interno delle principali città liguri appartenenti ai comuni di La Spezia, Genova, Savona e Imperia. Un viaggio da antiche città romane come Luni, a borghi come Lerici, sino a luoghi riconosciuti a livello internazionale come Portofino e Sanremo.

I periodi migliori sono l’autunno e la primavera per godere di un clima mite, ma anche nel periodo estivo, ovviamente con i dovuti accorgimenti per le alte temperature. In questo caso, potrete concedervi una pausa sulle bellissime spiagge della costa ligure. Il percorso può essere affrontato per intero, andando alla scoperta di tutti i luoghi appartenenti a questa ricca regione, o parzialmente soggiornando soltanto in alcuni di queste località, che potrete ammirare con più calma.

Riviera di Levante e Riviera di Ponente

Gli scenari marini sono sicuramente imperdibili. È possibile navigare ad esempio, partendo dal porto di Genova, andando verso la Riviera di Levante che comprende il golfo di Tigullio e le Cinque terre, o verso la Riviera di Ponente che potrà condurvi fino in Francia.

Il golfo di Tigullio offre molteplici opportunità come un tour tra le varie insenature tra cui, andando verso Sestri Levante, la “baia delle favole” il cui nome venne attribuito dallo scrittore  Hans Christian Andersen e la “Baia del silenzio”. Le Cinque terre invece rappresentano un tratto di costa frastagliato, zona all’interno della quale si trovano cinque borghi: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola Riomaggiore.

La riviera di ponente si estende da Genova a Ventimiglia, ultima tappa del Sentiero Ligure, conosciuta anche come “Città di confine” o “Porta fiorita”. A sua volta questa parte di costa dalla sabbia più fine, si divide in Riviera delle Palme e Riviera dei Fiori. La prima si distingue  per la sua varietà morfologica: si passa da sabbia dorata a sabbia rosata, sino a fondali rocciosi. La seconda ospita diverse cittadine che meritano di essere visitate come Pigna (centro d’arte e termale)  Apricale (nota per il castello della Lucertola) e Perinaldo (centro astronomico).

Come abbiamo visto dunque, percorrendo il Sentiero Liguria, ci si può immergere in tutte le bellezze di questo territorio vasto e ricco di cultura, di resti di antichi popoli, di alture da cui poter ammirare colline e montagne. Ma soprattutto, la Liguria è rinomata per la sua splendida costa, e non c’è niente di meglio, dopo essere stati tutto il giorno tra sentieri naturali, di rimanere a contatto con l’altra parte della natura, quella marina.  

Comments

comments