ponza-2286766_1280

Avete già pensato a come trascorrere il weekend di Pasqua quest’anno? Se non avete ancora organizzato il vostro viaggio, una buona idea per passare delle belle giornate è quella di visitare Ponza e Ventotene. Ponza Ponza è un piccolo comune laziale di poco più di 3mila abitanti. Si tratta di un isola che offre diverse meraviglie: dai patrimoni storici risalenti ai tempi dei greci e dei romani, alle acque cristalline. Come si sa, non sempre a Pasqua e soprattutto a Pasquetta il tempo è dei migliori. Se dunque la giornata si prospetta uggiosa, si può decidere di fare una visita al centro storico di questo piccolo luogo nel mar Tirreno. Ponza offre infatti molti monumenti importanti da visitare, in primis la Chiesa dei Santi Silverio e Domitilla, una costruzione borbonica risalente al 1755 che al suo interno contiene mosaici e pareti decorate con affreschi. È la principale attrazione soprattutto in giugno quando cade la festa di San Silverio. Impossibile non fermarsi al museo etnografico, che contiene al suo interno manufatti che raccontano la storia di Ponza o al giardino botanico, che si trova a picco sul mare ed offre la possibilità di vedere la flora tipica della zona. Ma a proposito di mare: come arrivare a Ponza? A Ponza ci si arriva in barca, e il primo posto dove i turisti mettono piede è il porto, uno dei migliori esempi di architettura borbonica, che accoglie, con la sua forma semicircolareLeggi altro →

Kos

K Avete voglia di immergervi nella cultura della Grecia senza rinunciare ad una certa dose di modernità? Kos è la meta ideale. L’isola di Kos è la terza isola più grande del Dodecaneso, e dopo la rinomata Rodi anche questo piccolo paradiso fa la sua belle figura. I luoghi di interesse si dividono tra le spiagge dalle acque cristalline e monumenti storici che testimoniano il passaggio di romani, ottomani ed ellenistici. Se giungerete dunque a Kos per una vacanza, avrete modo di passare dei giorni all’insegna del relax, della cultura ma anche del divertimento. Se avete deciso di intraprendere il vostro viaggio in barca, da soli o in compagnia, sicuramente il primo posto in cui metterete piede è il porto. Già qui, vi si aprirà dinanzi ai vostri occhi, una delle prime costruzioni da visitare: il castello medievale di Neratzia. La bellezza di questa fortezza risiede innanzitutto nel nome: Neratzia significa “arancio amaro” e deriva dalla presenza degli aranci che crescono attorno al castello. Dell’antico splendore oggi rimangono solo rovine, ma chi visita il castello troverà al suo interno una seconda fortezza costruita dai Cavalieri Ospitalieri per difendere l’isola dall’attacco dei turchi. Altre mete imperdibili sono l’Antica Agorà con il tempio dedicato alla dea Afrodite e la Plateia Platanou: si racconta che in questo luogo, sotto il platano ancora visibile, Ippocrate, padre della medicina, teneva le sue lezioni, valide ancora oggi. Basti pensare al giuramento di Ippocrate professato dai giovaniLeggi altro →

Corsica

Avete deciso di passare le vacanze tra Sardegna e Corsica, in barca a vela a noleggio ma non sapete quali spiagge visitare dell’isola francese? Niente paura, una soluzione c’è sempre. La stupenda isola, al centro di guerre, storie e canti mitici, è indubbiamente meravigliosa, e dover scegliere una, o poche, zone da visitare potrebbe condurre ad un vero e proprio dubbio amletico.  Santa Giulia La spiaggia di Santa Giulia, situata nella parte meridionale dell’isola a pochi chilometri da Porto Vecchio, è perfetta per le famiglie perché si trova all’interno di un golfo. Una distesa di sabbia soffice, protetta dalle pareti rocciose e dalla vegetazione ed in cui poter godere di rilassanti momenti con le persone a cui si tiene di più. Un angolo di paradiso non potrebbe offrire di meglio. Ile Rousse Il nome ha una derivazione del tutto caratteristica, che vi farà venire voglia di partire immediatamente: le rocce di cui è composta la costa, sono di colore tendente al rosso, quando vengono baciati dai raggi del sole che tramonta. Dista circa 15 km da Calvi, e oltre alle meravigliose spiagge bianche che vi faranno venir voglia di abbandonarvi in uno stato di meraviglioso dolce far nulla. In caso, sarebbe possibile visitare la città antica, in cui è presente un meraviglioso museo oceanografico. Spiagga dell’Ostriconi Gli amanti della natura selvaggia non potrebbero mai perdersi una simile scenografia. Non vi è un accesso diretto, ma vi si giunge attraverso unLeggi altro →

jamaica-1046596_1280

Avete deciso di partire in vacanza ed avete deciso di farlo optando per una crociera? Il viaggio è già stato organizzato, quello che manca è decidere quali sono le cose fondamentali che vi accompagneranno durante il periodo di questa gita fuori porta. A bordo di una barca a vela tanti sono gli itinerari possibili da seguire per vivere un’avventura su di un mezzo che vi consentirà di sentire il contatto con il mare e carpirne i segreti. in base alla località prescelta, il tipo di valigia si compone e scompone in mille modi diversi. Per un percorso tutto incentrato nei territori freddi e uggiosi ma ugualmente bellissimi, come Bergen in Norvegia o Amburgo in Germania, le temperature basse richiedono un abbigliamento caldo, soprattutto se si sceglie di viaggiare in periodi invernali-primaverili. K-way, giacche a vendo, cappotti e l’immancabile ombrello vi saranno utili se vorrete visitare cittadine o ambienti naturali, nonostante le intemperie. Per gli amanti dei paesi caldi, e tra le mete più gettonate ne ritroviamo molte tra cui weekend o settimane da passare in barca sulle coste Siciliane, Sarde, Greche o di paesi più remoti come Marocco e Caraibi, si consiglia un vestiario leggero. Magliette, pantaloncini, ma soprattutto sono gli accessori ad essere importanti in questo caso.  Soprattutto durante l’estate è d’obbligo portare con sè crema solare, occhiali da sole, bottigliette d’acqua e cibo per rifoccilarsi. Bisogna inoltre tenere conto che viaggiare per mare, implica che la temperatura subisceLeggi altro →

WhatsApp Image 2019-04-11 at 01.18.08

Per un viaggio all’insegna della spensieratezza, della famiglia, delle spiagge immacolate e del mare limpido, Zara è il luogo giusto in cui ricercare questa alchimia. Situata sulla costa dalmata, questa città croata trabocca di cultura nostrana. Essa, infatti, è stata per secoli uno dei capisaldi commerciali della supremazia marittima della Serenissima Repubblica di Venezia. Anche in tempi più recenti, poi, il destino di questo piccolo angolo di paradiso è stato legato con un filo a doppio nodo a quello del Bel Paese. La capitale del cosmopolitismo croato Dal punto di vista culturale, Zara può essere definita come una vera e propria capitale del cosmopolitismo. Nel corso della sua lunghissima storia, infatti, essa ha visto alternarsi sul proprio trono le più svariate popolazioni, dai tedeschi agli ungheresi, dai romani ai veneziani. Solo dopo la seconda guerra mondiale questa cittadina ha iniziato a costruire l’identità culturale che noi tutti, oggi, siamo abituati a conoscere, e sono meno di trent’anni che, sugli edifici politici della cittadina, è issato lo stendardo croato. La sua caratteristica principale, dunque, è quella di riuscire ad interpretare e soddisfare i bisogni dei turisti provenienti da ogni parte d’Europa. La sua particolare connotazione culturale e le contaminazioni hanno reso Zara una delle città più versatili del Vecchio Continente, e questo la rende particolarmente familiare ed attrattiva per qualsiasi visitatore. Vocazione marinara: una storia millenaria I bagniasciuga di questa ridente cittadina sono tra i più variegati. In pochissimi chilometri siLeggi altro →

barche a vela

Quando lo stress della vita quotidiana diventare ingestibile, la miglior cura è staccare la spina. Non vi è modo migliore di farlo se non viaggiando. Visitare nuovi luoghi, conoscere nuove persone e per almeno una settimana non pensare ad altro se non che al puro e sano divertimento e al relax. Se lo stress poi è troppo anche soltanto per organizzare il viaggio, esistono sempre le crociere. Queste, infatti, sono viaggi organizzati, dove a bordo di una nave, o in barca a vela, agli ospiti viene offerto un servizio completo: dalla ristorazione all’alloggio in cabina. Tutto quello di cui bisogna preoccuparsi è il godersi la vista del mare e le varie tappe che la crociera prevederà.  Un’idea originale e diversa dal solito tour in treno, autobus o macchina, adatta al gruppo di amici, alla famiglia e alla coppia. Se si vuole infatti approfittare di un periodo di ferie, o del primo weekend disponibile, una coppia potrà scegliere di viaggiare per mare.  Allontanarsi dalle responsabilità o semplicemente festeggiare un anniversario o un evento importante possono essere buoni motivi per scegliere di andare in crociera. Le opzioni sono diverse in base al tipo di percorso che si vuole effettuare o alla destinazione. Se ad esempio si desidera passare dei giorni in intimità con il proprio partner, senza le solite facce intorno, è consigliabile scegliere un’imbarcazione piccola di modo tale che le attenzioni dell’equipaggio siano tutte rivolte soltanto alla coppia. Con la JeanneauLeggi altro →

sailing-boat-4032604_1280

Grazie ad un viaggio in barca, si può scegliere il proprio itinerario preferito, nei periodi più congeniali, veleggiando tra baie suggestive, acque cristalline e natura incontaminata. La sera, poi, una volta a terra, si può cenare in uno dei ristoranti tipici, per poi tornare a bordo, e dormire lasciandosi cullare sotto un cielo stellato. L’esperienza in barca è armoniosa, serena e piacevole, così come la vita di bordo, che si fonda sul rispetto del navigatore per il mare che ospita il suo viaggio. É importante essere pronti e versatili, calcolando gli eventuali imprevisti, variazioni di programma ed intemperie. Bisogna essere pronti a centellinare l’acqua che si utilizza, poiché la barca non ne dispone a volontà e, a volte, il rifornimento non si riesce a fare nell’immediato. Quindi, bisogna utilizzare il minor quantitativo possibile, riservandola alle docce per risciacquarsi dal sale. Stesso discorso vale per i rifiuti: è infatti buona norma dividere i rifiuti biodegradabili da quelli indifferenziati. Quando si decide di intraprendere un viaggio in barca a vela, però, le domande ed i dubbi sono infiniti. Cosa aspettarsi, la paura di soffrire il mal di mare, quale abbigliamento scegliere e come gestire i pasti, sono i quesiti principali che attanagliano le menti. Le certezze per non farsi cogliere impreparati Se l’opzione scelta non fosse quella di viaggiare con uno skipper, sarà necessario organizzare la propria routine in funzione della barca. Quindi, aprire i propri orizzonti, immergendosi totalmente in una esperienzaLeggi altro →

blue-18110_1280

E’ impossibile cancellare dalla mente il fotogramma dell’ultima vacanza al mare. Non importa dove essa sia stata, se in Sicilia o in Puglia, se sulla Riviera Adriatica o all’Isola d’Elba. Il rumore delle onde ci accompagnano in ogni momento. Il sole che si tuffa di testa in acqua ad ogni tramonto o vi si leva ad ogni alba. La brezza del Mediterraneo che investe in ogni momento, dando ad ognuno quel sapore di libertà che solo una vita da veri lupi di mare può dare. Di quei sette giorni, però, il momento di maggior spessore resterà, sempre, la tradizionale cena di pesce. Non si può dire di essere stati in una località marittima senza aver assaggiato ogni specialità d’acqua salata proposta. Anche la location, in questo magnifico ritratto, ha la sua parte. Vediamo, allora, quali possono essere le varie alternative per vivere un pasto mozzafiato. La tradizione dei ristoranti sulla spiaggia Certamente, questa è una delle opzioni più inflazionate in assoluto. La levigata sensazione della sabbia fresca della sera sotto i piedi, un tiepido Scirocco che spira da Sud-Est e l’illuminazione naturale concessa da una luna più piena che mai. Il tutto, adornato da luci accese, da una musica allegra e dalle tipicità locali di pesce. La Riviera Adriatica, da questo punto di vista, rappresenta un must. Un antipastino freddo di pesce, passatelli in brodo di mare ed un fritto misto sontuoso a completare un menù da veri intenditori. IlLeggi altro →