Sagra della Ginestra a Vulcano

Ciao Viaggiatori Oggi voglio parlarvi di una delle mie tante passioni, quella per le ginestre. Questa pianta appartiene alla famiglia delle Fabaceae, ha un colore giallo che affascina e fa si che non passi mai inosservata. Qualche anno fa scoprii che a Vulcano, alle isole Eolie, ogni anno a giugno si tiene la sagra della ginestra. Da allora ci ritorno in questo periodo per qualche giorno e colgo l’occasione per fare un piccolo viaggetto alle Isole Eolie con una barca a noleggio di Yachtmaster.it. L’evento dura dai 3 ai 7 giorni ed è un modo per vedere Vulcano all’insegna del divertimento, in un’aria di festa, musiche, balli in piazza, folklore e tanti prodotti tipici. La sagra ha inizio solitamente con degli spettacoli serali che vedono esibirsi sul palco ragazzi appartenenti a scuole di danza del posto. Una delle manifestazioni che attirano maggiormente sia gli isolani che i turisti, è la consegna del premio solidarietà. Le serate di questa sagra sono caratterizzate da tanta musica e da numerosi gruppi folk che animano le strade e le piazze dell’isola. Alla sagra della ginestra non può mancare la celebre Maratona gastronomica/agonistica, che vede la partecipazione di persone dai 10 agli 80 anni. Infine l’ultimo giorno della sagra si conclude sempre con una bellissima sfilata di ruote e ruotine in fiori che rallegrano le vie adiacenti al porto e coinvolgono abitanti del posto e turisti provenienti da ogni dove. La sagra della ginestra èLeggi altro →

Festa del Cappero a Salina

Una delle festività più sentite alle Isole Eolie è proprio la Festa del Cappero, una ricorrenza tradizionale che ha luogo nel specifico nella piazzetta di Sant’Onofrio a Pollara  nell’isola di Salina. Tale ricorrenza si svolge ogni prima domenica di giugno. E’ un mondo per dare il via all’estate 2019 ed immergersi a pieno nella cultura e nei sapori dell’isola. Infatti, la Festa del Cappero è molto partecipata soprattutto dai turisti, che accorrono a Salina per gustare questo frutto prelibato ed unico nel suo genere. Il cappero di Salina si caratterizza per profumo, compattezza e uniformità. La particolarità è che si conserva fino a 2-3 anni senza alcun trattamento chimico. E’ ottimo per essere utilizzato in diversi piatti, ed è la base di moltissime ricette isolane. Dalla caponata siciliana, ai piatti di pesce, ad un semplice sugo al pomodoro, il cappero di Salina riesce a dare un gusto particolare e a dare a quella semplice ricetta un sapore inconfondibile. Questa festa è molto importante per gli abitanti del luogo perché viene valorizzato un prodotto tipico che caratterizza l’isola fin dalla sua esistenza. E’ allo stesso tempo un modo per gustare i piatti tipici delle Isole Eolie, la buonissima malvasia, il vino e le conserve. In questa ricorrenza molti viaggiatori colgono l’occasione non solo per essere presenti e vivere a pieno la Festa del Cappero come fossero abitanti del luogo, ma anche per visitare tutte le altre isole e regalarsi un piccolo viaggetto.Leggi altro →