outer-hebrides-550368_1280

Un luogo da sogno, un arcipelago circondato dal mare, paesaggi mozzafiato e spiagge degne di preziosi scatti.Le isole Ebridi hanno da sempre fatto sognare i viaggiatori emozionandoli in una atmosfera magica e quasi fiabesca. Natura selvaggia che si sviluppa in tutta la sua forza propulsiva, vegetazione fitta e animali liberi di circolare. La descrizione parrebbe quasi quella di una sperduta isola del Nuovo Continente, disabitata. In realtà queste sono meravigliose isole europee, meritevoli di una visita, almeno una volta nella vita. Qui il tempo si ferma e scorre con estrema lentezza, con ritmi scanditi e quasi magici. Le isole sono avvolte nell’oceano che si infrange tra le rocce, lasciando intravedere piccole calette e baie dalla sabbia chiarissima e brillante. Le Ebridi si dividono in due, quelle esterne e quelle interne, vicine alla costa. Le isole Ebridi interne: Skye, Mull, Islay, Jura e Small Isles L’isola di Skye è un vero e proprio paradiso terrestre, tra favolose coste e piccoli centri degni di nota. Un consiglio? Visitare il Dunvengan castle, scrigno di secoli di storie passate e tradizioni. Mull, invece, è un meraviglioso habitat in cui vivono serenamente balene e delfini che è possibile avvistare anche solo affacciandosi dai numerosi promontori. La sua città più conosciuta è Tobermory, un antico intreccio di vie e viottoli dalle case colorate, che si affacciano, per la maggior parte direttamente sull’Oceano, con una vista privilegiata sul panorama marittimo. Islay, invece è il luogo prediletto perLeggi altro →