spiagge strane

La natura è veramente incredibile e non di rado ci mette di fronte a paesaggi mozzafiato che pensavamo esistessero solo nelle favole. E se stai pensando alla prossima meta estiva e cerchi qualcosa fuori dal comune, ecco cinque angoli di paradiso decisamente non convenzionali dove trascorrere le prossime vacanze. La piaggia stellata  Mai pensato di camminare su un cielo stellato? Allora non ti resta che prenotare un biglietto per l’isola di Vaahdoo nelle Maldive. Qui si trova, infatti, uno dei bagnasciuga più formidabili al mondo: la spiaggia bioluminescente che ogni notte con i suoi riflessi luminosi rischiara il buio. Il fenomeno della bioluminescenza è dovuto al fitoplancton che depositandosi sulla sabbia regala a questa battigia l’aspetto di una volta celeste. Ogni anno un gran numero di turisti assistono a questo spettacolo che d’estate si verifica molto di frequente. La spiaggia verde Se non hai ancora visto una spiaggia verde potresti rimanere piacevolmente stupito nel sapere che ne esiste una proprio nel Guyana Francese. La spiaggia di Kourou, infatti, è nota in tutto il mondo per il suo particolarissimo colore che la rende unica nel suo genere. Questa inconsueta tonalità è una caratteristica dovuta all’olivina: un minerale di origine vulcanico che si forma con il contatto della lava con l’acqua. Decisamente uno spettacolo non da tutti i giorni. La spiaggia dei maiali  No, non è un bizzarro Photoshop. La spiaggia con i maiali esiste per davvero ed è nelle Bahamas!  DenominataLeggi altro →

WhatsApp Image 2019-04-11 at 01.18.08

Per un viaggio all’insegna della spensieratezza, della famiglia, delle spiagge immacolate e del mare limpido, Zara è il luogo giusto in cui ricercare questa alchimia. Situata sulla costa dalmata, questa città croata trabocca di cultura nostrana. Essa, infatti, è stata per secoli uno dei capisaldi commerciali della supremazia marittima della Serenissima Repubblica di Venezia. Anche in tempi più recenti, poi, il destino di questo piccolo angolo di paradiso è stato legato con un filo a doppio nodo a quello del Bel Paese. La capitale del cosmopolitismo croato Dal punto di vista culturale, Zara può essere definita come una vera e propria capitale del cosmopolitismo. Nel corso della sua lunghissima storia, infatti, essa ha visto alternarsi sul proprio trono le più svariate popolazioni, dai tedeschi agli ungheresi, dai romani ai veneziani. Solo dopo la seconda guerra mondiale questa cittadina ha iniziato a costruire l’identità culturale che noi tutti, oggi, siamo abituati a conoscere, e sono meno di trent’anni che, sugli edifici politici della cittadina, è issato lo stendardo croato. La sua caratteristica principale, dunque, è quella di riuscire ad interpretare e soddisfare i bisogni dei turisti provenienti da ogni parte d’Europa. La sua particolare connotazione culturale e le contaminazioni hanno reso Zara una delle città più versatili del Vecchio Continente, e questo la rende particolarmente familiare ed attrattiva per qualsiasi visitatore. Vocazione marinara: una storia millenaria I bagniasciuga di questa ridente cittadina sono tra i più variegati. In pochissimi chilometri siLeggi altro →