ponza-2286766_1280


Avete già pensato a come trascorrere il weekend di Pasqua quest’anno? Se non avete ancora organizzato il vostro viaggio, una buona idea per passare delle belle giornate è quella di visitare Ponza e Ventotene.

Ponza

Ponza è un piccolo comune laziale di poco più di 3mila abitanti. Si tratta di un isola che offre diverse meraviglie: dai patrimoni storici risalenti ai tempi dei greci e dei romani, alle acque cristalline.

Come si sa, non sempre a Pasqua e soprattutto a Pasquetta il tempo è dei migliori. Se dunque la giornata si prospetta uggiosa, si può decidere di fare una visita al centro storico di questo piccolo luogo nel mar Tirreno.

Ponza offre infatti molti monumenti importanti da visitare, in primis la Chiesa dei Santi Silverio e Domitilla, una costruzione borbonica risalente al 1755 che al suo interno contiene mosaici e pareti decorate con affreschi. È la principale attrazione soprattutto in giugno quando cade la festa di San Silverio.

Impossibile non fermarsi al museo etnografico, che contiene al suo interno manufatti che raccontano la storia di Ponza o al giardino botanico, che si trova a picco sul mare ed offre la possibilità di vedere la flora tipica della zona.

Ma a proposito di mare: come arrivare a Ponza?

A Ponza ci si arriva in barca, e il primo posto dove i turisti mettono piede è il porto, uno dei migliori esempi di architettura borbonica, che accoglie, con la sua forma semicircolare chi giunge qui per una vacanza. Tramite le barche sarà poi possibile immergersi nelle zone marittime più segrete dell’isola, come la Grotta di Pilato, dei veri e propri cunicoli scavati nelle rocce.

Il modo migliore dunque di godersi l’isola, se siete fortunati ed arrivate in una giornata di sole, è appunto in barca, per scoprirne tutti gli anfratti più nascosti.

Ventotene

Sempre in Lazio abbiamo un piccolo comune di soli 763 abitanti. È uno di quei luoghi dove ci si rincontra ogni anno, come un appuntamento, e se giungerete con la vostra barca per una piccola fuga nel weekend, magari troverete la “casa” ideale per le vacanze estive. D’altronde, chi ci torna da anni, ha iniziato proprio così.

A differenza delle rinomate spiagge di Ponza, qui ne è presente solamente una più conosciuta: Cala Nave. Il luogo, dal fondale che resta basso per molti metri, è adatto anche ai bambini. Ed anche se non ci sarà alcuna animazione, sarà un momento per esplorare le bellezze della natura, come gli scogli sotto al faro, dove ci si può tuffare nelle acque cristalline.

Ma anche la piccola baia di Parata della Postina merita una visita: qui è possibile addentrarsi negli archi di roccia e lasciarsi cullare dal suono del mare. È anche il luogo ideale per gli amanti della lettura. Ad attirare l’attenzione è stata infatti “L’ultima Spiaggia”, una piccola libreria che organizza incontri letterari.

I romani hanno lasciato molte tracce a Ventotene ed ancora oggi ne possono essere osservati i resti. Un esempio è il Porto Romano: peculiari sono le grotte di tufo che oggi sono negozietti ed uffici turistici.

A Ventotene inoltre c’è anche il museo della migrazione e osservatorio ornitologico che ospita al suo interno modelli degli uccelli migratori del Mediterraneo a grandezza naturale, e se siete fortunati, potreste vederli passare dal vivo sopra le vostre teste! Sicuramente farete felici i vostri bambini.

Una particolarità dell’isola è l’assenza di automobili. La si può raggiungere infatti, in barca, imbarcandosi ad esempio da Formia, e una volta li si potrà vivere un weekend all’insegna della tranquillità in assenza dal rumoroso caos cittadino.

Comments

comments