sailing-boat-4032604_1280

Grazie ad un viaggio in barca, si può scegliere il proprio itinerario preferito, nei periodi più congeniali, veleggiando tra baie suggestive, acque cristalline e natura incontaminata.
La sera, poi, una volta a terra, si può cenare in uno dei ristoranti tipici, per poi tornare a bordo, e dormire lasciandosi cullare sotto un cielo stellato.
L’esperienza in barca è armoniosa, serena e piacevole, così come la vita di bordo, che si fonda sul rispetto del navigatore per il mare che ospita il suo viaggio.
É importante essere pronti e versatili, calcolando gli eventuali imprevisti, variazioni di programma ed intemperie. Bisogna essere pronti a centellinare l’acqua che si utilizza, poiché la barca non ne dispone a volontà e, a volte, il rifornimento non si riesce a fare nell’immediato. Quindi, bisogna utilizzare il minor quantitativo possibile, riservandola alle docce per risciacquarsi dal sale.
Stesso discorso vale per i rifiuti: è infatti buona norma dividere i rifiuti biodegradabili da quelli indifferenziati.
Quando si decide di intraprendere un viaggio in barca a vela, però, le domande ed i dubbi sono infiniti. Cosa aspettarsi, la paura di soffrire il mal di mare, quale abbigliamento scegliere e come gestire i pasti, sono i quesiti principali che attanagliano le menti.

Le certezze per non farsi cogliere impreparati

Se l’opzione scelta non fosse quella di viaggiare con uno skipper, sarà necessario organizzare la propria routine in funzione della barca. Quindi, aprire i propri orizzonti, immergendosi totalmente in una esperienza totalmente nuova e particolare, entrando nella dimensione dell’acqua.

Una vacanza in barca a vela è davvero meravigliosa: ci si sente liberi, accolti dal cullare delle onde e, per vivere al meglio il momento, è importante studiare, informarsi e analizzare le condizioni climatiche dei luoghi in cui si andrà. L’organizzazione per un viaggio in barca a vela è importante.

Abbigliamento, scarpe ed effetti personali

Non sarà necessario riempire la valigia di abiti, cambi e vestiti vari. La maggior parte del tempo si resterà in costume o in short e t-shirt. Ovviamente, più valigie porterete, meno spazio ci sarà in cabina.
Necessario sarà portare un k-way in maniera preventiva, per essere pronti alle eventuali variazioni climatiche ed alla pioggia; in barca, poi, le temperature variano molto di sera, quindi, per evitare di soffrire il freddo, si potrà portare in valigia qualche felpa o giacca a vento.
Naturalmente, per le serate sulla terra ferma, potrete sbizzarrirvi con l’outfit che più preferite.

Per quanto riguarda, invece, le calzature, solitamente in barca si resta per tutto il tempo scalzi o con ciabatte o scarpe sportive che, per questioni igieniche, non dovranno essere indossate a terra.
In ultimo, sì a creme solari, occhiali da sole, asciugamani per prendere il sole ed, eventualmente, i medicinali per combattere il mal di mare. In commercio esistono compresse masticabili, cerotti e pastiglie.
Lenzuola e coperte, solitamente, si trovano già a bordo dell’imbarcazione.

Per gli amanti degli sport acquatici

Pinne, mascherine e tute da sub per gli amanti delle immersioni. Per le passeggiate a terra, invece, è consigliabile portare delle scarpe da scoglio, così da poter camminare in totale tranquillità, senza il rischio di farsi male.

Comments

comments